** Circolare regionale sulla contenzione

Si sottolinea la scarsa chiarezza della circolare dell’11 maggio 2016 in cui si afferma che ‘la contenzione non può essere rifiutata a priori’mentre nel PSSR 20012-15
“Si conferma il divieto del ricorso alla terapia farmacologica ed il divieto di ogni forma di contenzione fisica ed una attenzione continua all’appropriatezza.
La Regione Toscana si impegna a diffondere la cultura dell’audit civico sul funzionamento del SPDC,con la partecipazione delle associazioni dei cittadini,soprattutto degli utenti e dei familiari”.
Si aggiunge che il Consiglio regionale del 19/4/2016 MOZIONE n. 160 e COMUNICATO n.621 “Ribadisce il divieto di ogni tipo di contenzione e impegna la giunta regionale
–ad “emanare disposizioni puntuali e cogenti alle aziende sanitarie per il divieto di pratiche di contenzione meccanica;
–a promuovere ed implementare buone pratiche,quali quelle assunte da diversi SPDC italiani attivando le commissioni per il monitoraggio e l’eliminazione della contenzione meccanica,farmacologica,ambientale e delle cattive prassi assistenziali”.

Attachments

  1. comunicazioni-regionali-sulle-contenzioni (1.3 MiB)
    undefined