La compagnia teatrale Lunatikos presenta La Storia di Veronica

Domenica 30 aprile ore 16.30

Piccolo Teatro Mauro Bolognini Pistoia

Inserita nella programmazione ufficiale di Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017

Ingresso libero (sarà apprezzato un piccolo contributo per i progetti culturali della compagnia)

Il testo è liberamente tratto da Veronica decide di morire di Paolo Coelho e da Elogio della Follia di Erasmo da Rotterdam

adattamento del testo di Cristian Corrias

regia di Alessandro Pecini

Veronica,un giorno decide che non vuole morire …

Rinchiusa in manicomio,grazie all’aiuto di uno stravagante medico e all’amore che abbatte ogni convenzione,Veronica trova la forza per lottare e riconquista il coraggio per risalire la china della vita. La storia di Veronica parla della sofferenza dell’altro e della volontà disperata che serve ad andare oltre e dell’energia di credere nei nostri sogni che mai si esaurisce.

La storia di Veronica nel progetto Resurrezione:percorsi di rinascita sociale per persone con disagio psichico

Il progetto è stato promosso dall’associazione Oltre l’Orizzonte per sensibilizzare verso una visione moderna e allo stesso tempo antica della malattia mentale. Il tema ispiratore è la persona al centro del proprio percorso di vita e del proprio percorso di cura. Una crisi,un lutto,un momento di grande difficoltà o sofferenza sono solo una tappa di questo percorso,dopo la quale si deve ripartire con nuova consapevolezza e resilienza. Il primo evento il 14 gennaio è stato l’incontro con la prof. Paola Carozza dell’Università di Ferrara che ha parlato della presa di responsabilità non solo dei servizi pubblici di salute mentale ma anche delle persone stesse,dei loro familiari e della comunità tutta. Alla preparazione del secondo evento,l’esposizione della scultura Resurrezione di Adriano Veldorale in Battistero il 29 aprile,e del relativo catalogo,ha partecipato anche il gruppo “I ragazzi del venerdì” dell’associzione Oltre l’Orizzonte con un modulo di scrittura guidato dalla prof. Rita Gualtierotti sul concetto di ripresa. Alcuni di questi brani verranno letti dal GAD insieme alla poesia Resurrezione di Adriano Veldorale a chiusura della cerimonia di inaugurazione della scultura,che rimarrà esposta fino alla fine di maggio.

L’evento finale,lo spettacolo teatrale La storia di Veronica,rientra pienamente nel progetto sia per il tema che affronta che per il percorso della piccola compagnia che lo presenta,l’associazione I Lunatikos,nata dal ventennale laboratorio teatrale del centro di salute mentale di Pistoia. Per loro il teatro come processo di conoscenza delle proprie emozioni e la promozione delle relazioni interpersonali è stato uno strumento potente per uscire dalla solitudine e dall’isolamento. Lo spettacolo è frutto di due anni di lavoro ed è importante che il comune di Pistoia gli abbia concesso visibilità nel prestigioso teatro cittadino. La compagnia è nata da poco e desidera offrirsi al territorio per progetti culturali ed educativi. Per contribuire alla sua emancipazione e autonomia l’associazione Oltre l’Orizzonte apprezza il contributo liberale che gli spettatori vorrano lasciare e lo devolverà totalmente alla compagnia.

Inaugurazione della scultura “Resurrezione” di Adriano Veldorale

Sabato 29 aprile ore 16:30 

Battistero Piazza Duomo  Pistoia

Questo evento è nato nato da un incontro di intenti fra l’artista pistoiese e l’Associazione Oltre l’Orizzonte.

Aprirà ufficialmente l’evento un’introduzione di Kira Pellegrini e della curatrice del progetto Caterina Morelli,dopodichè avrà luogo la presentazione critica della scultura e della sua valenza come metafora nella società contemporanea,anche in relazione alla scelta della collocazione nel Battistero di Pistoia,ad opera della storica d’arte Ilaria Magni. L’inaugurazione sarà anche l’occasione per presentare al pubblico il catalogo,che comprenderà anche alcuni scritti elaborati dai Ragazzi del Venerdì dell’associazione Oltre l’orizzonte sotto la guida della prof. Rit Gualtierotti.

L’evento rappresenta il cardine di un progetto culturale più ampio,promosso dall’Associazione Oltre l’Orizzonte fra le manifestazioni di Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017,“Resurrezione:percorsi di rinascita sociale per persone con disagio psichico” è il titolo del ciclo di esperienze culturali diverse (conferenze,proiezioni,spettacoli teatrali) che hanno visto impegnata l’Associazione per la sensibilizzazione della comunità sulle forme di recupero di identità sociale della persona affetta dalla malattia mentale

La mostra espone una sola opera,una Resurrezione,composta da circa 16500 triangoli d’acciaio saldati a formare una sagoma del corpo del Cristo Risorto,posta sopra il celebre fonte battesimale di Lanfranco da Como (risalente al 1226),come ad elevarsi a partire dalla sua sommità. L’artista plasma il ferro per “frantumarlo”,disgregandolo in triangoli e poi ricomponendolo,traendone come risultato una stoffa malleabile e adatta a descrivere con efficace versatilità l’intimismo di un’emozione. Veldorale afferma,con la potenza visiva del ferro forgiato,la metafora del Cristo Risorto,il quale prima di tutto è un Uomo che ha sofferto sulla croce,come chiunque soffra una malattia. Ecco quindi l’analogia fra “Resurrezione” e la missione di rinascita sociale che l’associazione promuove per le persone che ivi sono accolte:acquisire la consapevolezza della propria vulnerabilità,i persistenti segni della Passione,ed avere coscienza degli strumenti per controllarla. L’opera parla a tutti noi di come si può rinascere dal proprio calvario,di come la croce della malattia,in qualsiasi forma,non debba essere un limite invalicabile,ma un ostacolo da imparare a superare,come la pietra,pur pesante,del sepolcro.

“Resurrezione” è un messaggio di speranza di ricostruire una nuova vita,è il simbolo di una riabilitazione sociale dell’uomo contemporaneo,a fronte della discriminazione con cui la nostra attualità pregiudica,giudica,e addita alla diversità dell’altro.


(Contains 1 attachments.)

Resurrezione:percorsi di rinascita sociale per persone con disturbi psichici

Venerdì 7 aprile,ore 16.30 nell’ambito del progetto “Resurrezione:percorsi di rinascita sociale per persone con disturbi psichici”l’associazione Oltre l’Orizzonte”presenta,in collaborazione con la biblioteca S. Giorgio di Pistoia,il film La pazza gioia di Paolo Virzì. Prima della proiezione interverranno brevemente Kira Pellegrini,presidente dell’associazione e Giuseppe Bruni,psicoterapeuta. Questo film con sensibilità e intelligenza porta ad andare oltre i luoghi comuni  per entrare in empatia con l’altrui sofferenza e l’altrui umanità,abbattendo steccati.