logo-odv2

Oltre l'Orizzonte

Associazione per la promozione del benessere psichico

"È grave essere diversi?"
"È grave sforzarsi di essere uguali: provoca nevrosi, psicosi, paranoie. È grave voler essere uguali, perché questo significa forzare la natura, significa andare contro le leggi di Dio che, in tutti i boschi e le foreste del mondo non ha creato una sola foglia identica a un'altra."
- Paulo Coelho, Veronica decide di Morire -

Attività dell'associazione nel 2011-2012

Archivio

Complimenti dal prof. Borgna

Pubblicato il 18 Settembre 2013

Riguardo alle nostre pubblicazioni Dal sé all'altro: il teatro e la scrittura per il benessere psichico e La solitudine: il pieno e il vuoto il prof. Eugenio Borgna ci ha scritto:

 Data: 16/09/2013 15.37
A: <>
Ogg: Straordinarie iniziative

Gentilissimo Presidente,

mi scuso infinitamente del ritardo con cui rispondo all'arrivo dei due loro libri, e delle sue e-mail. Sono stato a lungo fuori sede; ma non posso, almeno ora, non dirle che l'uno, e l'altro libro, ciascuno a suo modo, testimoniamo di una meravigliosa attitudine in lei e nelle sue collaboratrici, e nei suoi collaboratori, a pensare e a realizzare iniziative semplicemente straordinarie, e sempre nuove, indirizzate a comprendere la realtà, e la ricchezza umana, della sofferenza, di quella psichica, ma non solo di questa, e a programmare forme originali e creatrici di aiuto e di solidarietà. Sono seminari di vasta significazione formativa e umana, e laboratori di stupefacente originalità, che danno luogo, in chi ne prende parte, ad esperienze interiori, e a risultanze artistiche e poetiche, di grande importanza ai fini della realizzazione personale. - Il grande tema della solitudine è mirabilmente affrontato nelle sue molteplici dimensioni teoriche e pratiche, esistenziali e comunitarie. La mia ammirazione, e la mia riconoscenza per l'invito e l'accoglienza del dicembre scorso, giungano a lei e a tutti sulle ali della mia commossa nostalgia.
Grazie.

Eugenio Borgna

20 aprile 2013 incontro con studentesse

Pubblicato il 20 Aprile 2013

Nell'incontro con le studentesse di una classe del Liceo Pedagogico 'A. Vannucci' i nostri volontari hanno parlato dell'associazione e della lotta allo stigma

Daniela ha portato la sua esperienza di familiare e utente del Dipartimento di Salute Mentale

Alessio ha parlato dell'esperienza travagliata della sua famiglia

Benedetta ha tratto risposte dalla sua esperienza di volontaria e specializzanda in psichiatria 

Le ragazze avevano preparato una serie di domande sulle malattie mentali e sulle cure. E' stato approfondito il concetto di guarigione sociale e come il percorso di cura debba portare per ciascuno al miglior grado possibile di qualità di vita

21 marzo 2013 Premiazione concorso

Pubblicato il 20 Marzo 2013

invito_21.3.13 

Giovedì 21 marzo alle ore 16

in via S. Andrea, nella Saletta Incontri

dell’assessorato alla Cultura

del comune di Pistoia

è avvenuta la premiazione del concorso di scrittura

“La solitudine: il pieno e il vuoto”

 

 E' stato un pomeriggio di festa e di letture

a conclusione del progetto dallo stesso nome

che l’associazione Oltre l’Orizzonte ha proposto nell’arco di due anni.

Lo scopo del progetto è stato quello di   accorciare le distanze fra “malati” e “sani”  e avvicinare “le persone alle persone” attraverso la condivisione delle emozioni suscitate dal tema  della solitudine.

Il progetto è stato sostenuto da molte istituzioni e soprattutto da tante persone che, donando la propria arte e il proprio saper fare, hanno contribuito con entusiasmo alla buona riuscita di mostre d’arte, spettacoli teatrali,  incontri, conferenze, gruppi di scrittura e concorso.

Giovedì  dopo la lettura dei quattro racconti vincenti del concorso è stato anche  presentato il volume “Dal sé all’altro. Il teatro e la scrittura per il benessere psichico”, che racconta la storia di Oltre l’Orizzonte  attraverso i progetti e i corsi di formazione finalizzati al potenziamento delle abilità relazionali. Una copia del libro è stata distribuita  agli intervenuti che lo desideravano (fino a esaurimento delle copie). Il pomeriggio si è concluso con la presentazione del piccolo volume “La solitudine: il pieno e il vuoto” che documenta il progetto e contiene tutti gli scritti dei partecipanti al concorso e quelli prodotti nel corso delle varie azioni.

Kira Pellegrini

23 febbraio 2013 incontro con gli studenti

Pubblicato il 25 Febbraio 2013

Nell'incontro con gli studenti di due classi dell'ITIS 'S.Fedi' i nostri soci hanno risposto a alcune domande degli studenti

Daniela ha portato la sua esperienza di familiare e utente del Dipartimento di Salute Mentale

Alessio ha parlato dell'esperienza travagliata della sua famiglia

Benedetta ha tratto risposte dalla sua esperienza di volontaria e specializzanda in psichiatria 

Nella prima parte dell'anno scolastico l'associazione aveva fornito materiale sulla storia della follia e la professoressa Salabelle aveva trattato l'argomento all'interno del programma di storia e letteratura soffermandosi sulle figure di Orlando (furia), Don Chisciotte (realtà parallela), Amleto (indecisione), Enrico IV (realtà e finzione) e sottolineando come non solo alcuni artisti ma anche un filosofo come Nietzche avesse sofferto di malattia mentale.

Domenica 3 febbraio 2013 Rain man

Pubblicato il 29 Gennaio 2013

RAIN MAN 1-3 febbraio PistoiaRAIN MAN 1-3 febbraio Pistoia 1-3 Febbraio 2013 TEATRO MANZONI - PISTOIA
RAIN MAN 
adattamento per il teatro di Dan Gordon dal film della MGM
con Luca Lazzareschi, Luca Bastianello ...
regia Saverio Marconi - regia associata Gabriela Eleonori

Una terza elementare a teatro per capire l’autismo

 

Domenica 3 febbraio la classe III D del Villaggio Belvedere della scuola elementare dell'Istituto Comprensivo 'Roncalli-Galilei' di Pistoia, ha assistito al teatro Manzoni allo spettacolo “Rain Man”, grazie al progetto “Il piccolo principe” dell’associazione Oltre l’Orizzonte, un progetto sperimentale iniziato l’anno scorso e che intende accompagnare il percorso di  sensibilizzazione alla diversità come arricchimento. Il progetto è finalizzato a prevenire il bullismo e il disagio giovanile, promuovendo l’inclusione sociale e potenziando le abilità relazionali, partendo dalla conoscenza delle proprie e altrui emozioni. Due volontarie speciali, Lina, la maestra e Simona, la counsellor, sono partite in sordina, nell’anno scolastico 2011-12, dal racconto “Il Piccolo principe” e i risultati sono stati straordinari. Partendo dalla lettura della favola, i bambini sono riusciti con naturalezza a riflettere sulla diversità e sulla comunanza di emozioni come la tristezza e la paura  di compagni di scuola disabili  e ad elaborare i loro pensieri con disegni e scritti. Nell’anno scolastico 2012-2013 è stato scelta il tema dell’autismo per continuare il lavoro di apertura verso la diversità attraverso la conoscenza e la condivisione di emozioni, e quindi le visite all’associazione Agrabah, culminata nella commovente festa di Natale.  Anche l’Associazione Teatrale Pistoiese ha accettato con entusiasmo di far parte del progetto e ha favorito la partecipazione delle due associazioni all’incontro con la compagnia il 2 febbraio e allo spettacolo del 3 febbraio, che sicuramente faciliterà ulteriori approfondimenti.

 I bambini hanno scritto:

 Domenica al teatro Manzoni io mi sono molto divertita perché gli attori erano molto bravi a recitare. Per me gli attori sono stati tutti bravissimi, ma il più bravo è stato il personaggio che faceva Raymond, cioè Luca Lazzareschi, perché con tutte le mosse che faceva sembrava veramente una persona che ha l'autismo. Io ho provato tantissime emozioni, ma tre in particolare e in tre momenti diversi: la prima emozione è stata di poter entrare nel teatro Manzoni, la seconda emozione è stata un po' la rabbia perché Charlie trattava male suo fratello Raymond e quindi mi faceva un po' rabbia, la terza emozione invece è stata di poter incontrare gli attori e farci fare l'autografo.

Ieri io e la mia classe 3'D siamo andati a teatro a vedere Rain man. Charlie non sapeva di avere un fratello quando l'ha saputo e poi ha scoperto le sue grandi doti, Charlie ha sfruttato Raymond per i suoi bisogni. Lì io ero molto molto arrabbiato, ma a metà spettacolo però ho provato gioia e allegria perché questi due fratelli hanno avuto più tempo per conoscersi meglio e avere un legame tra loro, poter frequentarsi meglio. Alla fine sui rettangoli del teatro c'erano tante scritte importanti sull'autismo perché le persone che hanno l'autismo vanno trattate come loro sono abituate, non devono cambiare abitudine, così possono avere una vita piena.

 

 

IX giornata salute mentale

Pubblicato il 28 Novembre 2012

Quest'anno le iniziative per la nona

giornata della Salute Mentale

si intrecciano con quelle del progetto

'La soliudine: il pieno e il vuoto' 

 

Concorso

Pubblicato il 12 Novembre 2012

Concorso scrittura

concorso scrittura

Regolamento:

 art. 1) La partecipazione è aperta a singoli e/o collettivi. Sono esclusi i soci dell'Associazione 'Oltre l'Orizzonte'

 art. 2) Il racconto, redatto in lingua italiana, dovrà essere inerente al tema 'Solitudine', avere un titolo proprio e non superare le tre cartelle (massimo 5000 battute). Dovrà essere originale, inedito, non premiato ad altri concorsi, mai apparso su internet  e non tutelato da diritti SIAE.

 art. 3) Le opere dovranno pervenire entro il 15 dicembre 2012 esclusivamente all'indirizzo di posta elettronica . Farà fede l'header (intestazione) dell'e-mail. Dovranno essere in formato doc o pdf (non si accettano manoscritti)

 art. 4) La mail dovrà contenere due allegati: uno con il racconto e uno con i dati dell'autore (nome, cognome, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, e-mail di riferimento) o identificativi del collettivo.

 art. 5) La commissione esaminatrice, composta da due soci di 'Oltre l'Orizzonte' e tre esperti, stilerà una graduatoria. Il giudizio è insindacabile. Il loro nome verrà comunicato durante la premiazione.

 art. 6) I risultati verranno comunicati agli organi di informazione locale. I premiati verranno avvertiti con e-mail o per telefono.

 art. 7) I racconti partecipanti giudicati meritevoli saranno stampati in antologia con scritti prodotti nel corso del progetto 'La solitudine: il pieno e il vuoto' e pubblicati nel sito dell'associazione www.oltrelorizzonte.org. I partecipanti al concorso rinunciano al diritto d'autore.

 art. 8) Ai primi 10 partecipanti verrà donato il libro 'Donne e madri: percorsi di dolore e d'amore' e il catalogo della mostra 'Arte e Solitudine'

 art. 9) Ai primi tre classificati verrà donato un quadro realizzato nel laboratorio di pittura del Diurno Desii3.

 art. 10) L'associazione assegnerà €150  al primo classificato,  € 100  al secondo e  €50  al terzo.

 art. 11) I premi assegnati verranno consegnati agli autori o a loro delegati presenti il 15 febbraio nella saletta Incontri dell'Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Pistoia in via S.Andrea

 art. 13) La partecipazione al concorso presuppone l'accettazione delle norme di cui sopra e l'autorizzazione al trattamento dei dati personali (art. 7 e 13 del D.lvo 196/03).

 art. 14) Per informazioni ulteriori scrivere a o telefonare al 328 9081569.

 

Gruppo di scrittura

Pubblicato il 27 Ottobre 2012

Nell'ambito del progetto

'La solitudine: il pieno e il vuoto'

Mercoledì 7 novembre 2012

Prima riunione del gruppo di scrittura

ore 15 - 17

via Macallè, 19

Progetto 'La solitudine:il pieno e il vuoto'

Pubblicato il 4 Ottobre 2012

 

 Eventi del progetto

 'La solitudine: il pieno e il vuoto'

venerdì 28 settembre ore 21 - Museo Marino Marini

'Delicato come una farfalla e fiero come un'aquila . Il mondo libero di Antonio Ligabue' spettacolo di e con Elisabetta Salvatori. Matteo Ceramelli al violino

venerdì 12 ottobre ore 17 - Sale affrescate del Palazzo Comunale

Inaugurazione della mostra  Arte e Solitudine, collettiva di artisti pistoiesi e dell'atelier di pittura e scrittura dell'ASL3, aperta fino al 28 ottobre

giovedì 15 novembre ore 17.30 - Sala maggiore del Palazzo Comunale 

incontro con Eugenio Borgna

mercoledì 5 dicembre ore 20.45 - Teatro Bolognini

'L'eccezione e la regola' di Berthold Brecht con la compagnia Lunatikos.

A seguire breve dibattito con le autorità locali su Oltre i farmaci: riabilitazione e inclusione sociale a Pistoia in occasione della giornata nazionale della salute mentale (5 dicembre)

giovedì 6 dicembre ore 216.30 - Saletta incontri Ufficio Cultura del Comune di Pistoia

Proiezione del video La solitudine nell'Arte sulle mostre 'Faccia a Faccia'     di Edoardo Salvi e Grazia Frisina (maggio 2012) e 'Arte e Solitudine' collettiva di pittori pistoiesi (ottobre 2012)

Febbraio 2013

Concorso di scrittura 'La solitudine: il pieno e il vuoto' (per informazioni e regolamento consultare il sito oltrelorizzonte.org o scrivere a )

Questi eventi rientrano nel progetto 'La solitudine: il pieno e il vuoto' che l'associazione Oltre l'Orizzonte ha ideato per continuare l'opera culturale di sensibilizzazione nei confronti di chi soffre di disturbi psichici (altro…)

12 ottobre 2012 - Inaugurazione mostra

Pubblicato il 4 Ottobre 2012

sale affrescate

 Nell'ambito del progetto  

'La Solitudine: il pieno e il vuoto'

Sale affrescate del Palazzo Comunale

Presentazione mostra Arte e solitudine 

analisi critica

 

 

 

 

 

 

 

pittori partecipanti

ore 17

Inaugurazione

mostra

ARTE e SOLITUDINE

fino al 28 ottobre

10-12 e 16-18

domenica chiuso

Mostra collettiva di artisti pistoiesi e dell'atelier di pittura e scrittura dell'ASL3 di Pistoia

martedì 16 ottobre alle 13.40 su Toscana Tv (canale 18) nella trasmissione "Primo piano" andrà in onda un servizio speciale di 6 minuti .

La notizia è stata data anche su  http://met.provincia.fi.it/news.aspx?n=127818

Comune di Pistoia
UNA MOSTRA PER SCOPRIRE LA RICCHEZZA E LA PROFONDITÀ DI CHI SOFFRE DI DISAGIO PSICHICO
 Uscire dalla solitudine per chi soffre di disturbi psichici attraverso progetti di integrazione per eliminare il pregiudizio e lo stigma nei loro confronti, elementi che spesso creano emarginazione sociale. E' questo l'obiettivo della mostra “Arte e solitudine” che verrà inaugurata venerdì 12 ottobre alle 17 nelle Sale Affrescate di Palazzo Comunale. Si tratta di un ambizioso progetto che è riuscito a mettere insieme quasi sessanta opere di sedici noti artisti pistoiesi insieme a quelle di quattordici pittori “speciali” che hanno realizzato i loro quadri durante l'attività nel laboratorio di pittura del Centro Desii 3 dell'Asl di Pistoia. Il fil rouge che unisce tutte le opere è il tema della solitudine e i suoi due aspetti: quello positivo che riempie l'animo, dà sollievo e senso alla vita e quello invece che fa sentire il vuoto, la mancanza e crea quindi disagio.
Gli autori pistoiesi che hanno aderito all'iniziativa sono: Paolo Albani, Rossella Baldecchi, Franco Balleri, Filippo Basetti, Leonardo Begliomini, Paolo Beneforti, Daniele Capecchi, Cristiano Coppi, Giunio Gacci, Giuseppe Gavazzi, Valerio Gelli, Dario Longo, Cristina Palandri, Luigi Russo Papotto, Stefania Puntaroli e Giorgio Ulivi. I frequentatori dell'atelier di arte del centro di salute mentale sono: Luciana Bartolini, Simone Benini, Ausilio Berti, Lorenzo Capaccioli, Alba Capecchi, Franca Dolfi, Cinzia Melani, Beata Nagy, Anna Parisi, Riccardo Prioreschi, Daniela Spagnesi, Roberta Tosi, Rosanna Vannacci e Paola Vivarelli.

“Questa iniziativa – sottolinea l'assessore alla cultura Elena Becheri – è una preziosa occasione per avvicinare le persone affette da patologie di natura psichica, spesso guardate con timore e diffidenza, agli altri, a tutti coloro che avranno grande sensibilità per capire che chi è fragile non deve essere lasciato solo. Attraverso la mostra i frequentatori del laboratorio di pittura diventano protagonisti, escono fuori dal loro guscio, dall'isolamento esprimendo attraverso le arti figurative la loro ricchezza e bellezza interiore”.

La mostra rientra nel più ampio progetto “La solitudine: il pieno e il vuoto” che prevede una serie di eventi per esplorare la malattia mentale, organizzati in occasione della Giornata mondiale della salute mentale in programma il 10 ottobre.

“Abbiamo sperimentato – dice la presidente dell'associazione Oltre l'Orizzonte Kira Pellegrini - che la condivisione delle esperienze e delle emozioni di chi soffre di disturbi psichici abbatte gli steccati e crea empatia. Per questo abbiamo ideato un progetto che potesse avvicinare più persone possibili alle tematiche sul disagio psichico, accorciando così le distanze tra chi si sente isolato e poco amato e chi, anche con un semplice sorriso, può regalare loro un gesto importante”.

La mostra è realizzata dall'associazione Oltre l'Orizzonte in collaborazione con Comune e Asl 3, con il patrocinio di Cesvot e il contributo di Fondazione Banche di Pistoia e Vignole per la cultura e lo sport. L'allestimento e il catalogo sono stati curati da Siliano Simoncini e Maurizio Tuci. Nel catalogo sono raccolte tutte le opere esposte nella mostra e sono presenti versi e testi dei poeti pistoiesi Roberto Carifi e Massimo Baldi.

“L’iniziativa – spiega Luigi De Luca, responsabile dell'unità funzionale salute mentale adulti della Asl 3 - è la sintesi dell’attuazione del radicale cambiamento culturale avvenuto nella provincia di Pistoia che è stato condotto dagli operatori dell'azienda sanitaria locale ma si è realizzato anche con il sostanziale contributo dell’associazione Oltre l’Orizzonte. Il titolo della mostra “solitudine” esprime un sentimento di disagio diffuso e molto attuale che emerge attraverso la pittura ma potrebbe essere espresso anche con altre forme artistiche, come la musica ed il teatro, che sono tutte utili per rappresentare i sentimenti delle persone".

 

                                  

logo-odv2

Sede Via Macallè, 19 - 51100 Pistoia

Associazione di volontariato

Iscrizione all’albo regionale del volontariato con determina n. 205 del 18 aprile 2000

Codice Fiscale 90026840471

Sviluppato da INVENTOPIANO
chevron-down